Home » guadagnare online

Tag: guadagnare online

Cerchi lavoro? Ecco le nuove proposte dalla rete…

Cerchi lavoro? Non ti piace fare 8 ore filate in fabbrica per 900 euri al mese ma con gli straordinari obbligatori? Hai bisogno di un reddito extra per fare il pieno alla tua Ferrari F 40 che ti ha regalato Babbo Natale? I tuoi sette figli avuti da tre mogli diverse reclamano l’eredità prima del previsto? Niente paura, con un minimo di impegno, ecco a voi qualche suggerimento per rendere la vostra vita più agiata (forse).

 

Super Market Influencer

Si apposta accanto agli scaffali dei prodotti alimentari nei supermarket e appena un cliente si avvicina e prende qualcosa, gli elenca le malattie mortali che lo perseguiteranno se si azzarda anche solo a assaggiare quell’alimento.

Se il cliente è sempre indeciso, il Market Influencer, passerà in rassegna il totale, in grammi, dei grassi saturi, olio di palma, parabeni, coloranti, aspartame, conservanti, putrescina, cadaverina, adrenalina, formalina e dio[scusate il termine]ssina, che l’alimento contiene. Se ancora il cliente osasse perseverare nell’acquisto dell’alimento tossico, al Market influencer non resterà che sfoderare la sua personale phava biologica e metterla a confronto con quella del discount.

 

 

Il risponditore di banalità.

E’ un lavoro di appostamento. Nel caso di una partita importante, si mette dietro la troupe televisiva e interviene appena il giornalista fa le seguenti domande molto intelligenti:

“È stata una partita difficile? Si aspettava questo risultato? Sul 6 a 0 ha pensato di fare un elicottero con la nerchia rivolto alla curva avversaria?”

In caso di un assassinio invece, appena il giornalista incrocia il vicino di casa:

“Che persona era? L’ha mai sentito minacciare la gente? Quando picchiava i micini appena nati col DAS, bestemmiava il Cristo Re?”

Al Team Manager della Ferrari dopo un gran premio: “È stato difficile vincere? Che strategia userete per vincere la prossima gara? Che succede se a Vettel gli viene la diarrea durante la gara?”

Ad un politico dopo una elezione: “Chi è uscito vincitore da queste elezioni? Si aspettava un risultato simile? Perché, non torna a coltivare lombrichi su misura?”

Alle celebrazioni del 1° maggio ad un sindacalista: “I giovani sono la risorsa per il futuro? Cosa direbbe ad un giovane che è andato all’estero a lavorare? Perché i sindacati non si stanno togliendo un dito di culo da decenni?”

Alle celebrazioni del 25 aprile ad un politico: “C’è ancora bisogno di unità nazionale? Quali sono i nuovi fascismi? Il prosciutto cotto è veramente fascista come diceva Nuti?”

A Miss Italia subito dopo l’incoronazione: “Adesso si apriranno nuove opportunità per te, cosa ti piacerebbe fare? Te l’aspettavi? È stato difficile evitare le unghie della seconda classificata mentre ti abbracciava facendo finta di essere contenta per te?”

Ad un bambino appena rimasto orfano di entrambi i genitori: “Come stai? Pensi che ti mancherà più mamma o più papà? Perché non prendi quel nano da giardino in ghisa e me lo batti sul capo così la smetto?”

Ad un attore dopo un monologo di un ora e mezzo: “Ma come fa a ricordarsi tutte quelle parole? Non si annoia a dire sempre le stesse cose ogni sera? I baci in televisione sono veri? E le scorregge?”

 

Lo scopritore di Youtuber.

Fiuta con grande professionalità, i peggio dementi del web, ma con tantissimi altrettanti dementi che lo seguono, in modo da proporlo, come fenomeno da baraccone, per compleanni, matrimoni, convention, fiere&sagre, esecuzioni sommarie. L’immenso numero di visualizzazioni, di clik, di  condivisioni, di commenti e querele, potrebbero far diventare ricchissimo lo scopritore di youtuber, ma il ricavato di tutto ciò, se lo incasserà Google, quindi allo scopritore rimarrà giusto il denaro per pagarsi lo psicologo. Ma in definitiva è sempre un lavoro che se fatto con passione e abnegazione dà le sue soddisfazioni.

 

Il ritoccatore di web modelle su Facebook.

Visto il numero spropositato di selfie che ogni giorno le proprietarie di profili facebook si fanno, se cerchi lavoro e hai le capacità giuste (quindi basta che hai il pollice opponibile) potresti diventare “Ritoccatore” (non pensate male, maiali). Il ritoccatore, interviene quasi sempre per smussare la bocca, detta in gergo professionale, “a culo di gallina”. Questa malformazione voluta, purtroppo si manifesta in quasi tutti i selfie e con l’andare del tempo tocca chiamare il chirurgo plastico, quello vero.

Il ritoccatore interviene anche per togliere da dietro la foto “sexy”, scaldabagni che perdono, neonati che poppano, sorelline basite, incidenti mortali, corpi carbonizzati, navi che affondano, Brosio.

In certi casi particolari, il ritoccatore ha bisogno di una figura di supporto, quindi se cerchi lavoro potresti fare lo “smussatore di profili”, cioè colui che vista la foto “sexy” della web modella, e non trovandola delle giuste proporzioni, si adopera per tagliare fette di trippa, cosciotti, spalla, lombi, piede dell’atleta, gomito del tennista, alluce valgo, gotta. Chiede l’impegnativa del medico, sennò tocca pagare il ticket maggiorato per dementi virtuali.

Per oggi è tutto amici del blog, fate tesoro di queste informazioni e se amate essere “money slave”, donate, donate e donate! Che il blog ha sempre bisogno di benefattori. Grazie.

Donazione

Guadagnare col Cashback… un piccolo risparmio nel tempo.

Si può guadagnare col Cashback? Sì, ma con molta pazienza.

Cosa è il Cashback?

E’ un “ritorno di denaro” (brutalmente tradotto) che ti viene riconosciuto quando compri qualcosa online oppure fisicamente andando nei negozi che aderiscono a quel particolare circuito commerciale. E’ una piccola percentuale che varia dallo 0,5% al 20% (rari ma li ho visti e sfruttati), che ti permette di arrotondare la spesa che stai facendo, perché nessuno vi regala niente ovviamente. Il “guadagno” è solo una minor spesa, una piccola cifra che ti viene rimborsata al raggiungimento di una certa somma che in genere si aggira sui 50 euro.

Quindi, ad ogni acquisto, una piccola percentuale della somma spesa, va a sommarsi al vostro cashback e una volta raggiunti i 50 euro, puoi decidere di farti fare un bonifico.

Come si attiva:

E’ semplicissimo. Prima di fare il vostro acquisto, per ottenere la percentuale che vi spetta, dovete entrare nel sito del partner, passando dalla pagina del cashback. Per aiutarvi in questo, c’è un comodo plugin (qui quello per chrome) (qui quello per firefox) che automaticamente vi avverte quando il sito dove siete, è partner di qualche cashback. Vi apparirà un popup non invasivo con la percentuale riconosciuta. 

Ve ne illustrerò brevemente tre, che sto usando attualmente in contemporanea, potendolo fare, e anche perché alcuni rivenditori non hanno le stesse offerte oppure hanno percentuali di ritorno diverse, e quindi a seconda dell’oggetto che sto acquistando, attivo un cash back piuttosto che un altro.

BUYON 

Cashback con Buyon

Piattaforma che raccoglie tra i suoi partner 388 marchi e negozi online di massa come Groupon, Lastminute, Booking, Zalando, E-price e tanti altri. Alcuni, tipo Italo, elargiscono il Cashback non a percentuale ma con un fisso di 0,95 centesimi per ogni biglietto acquistato, che può essere poco se si acquista un biglietto Napoli-Torino, ma in proporzione è un bel po’ se si compra un Roma-Firenze low cost.

La pecca di questa piattaforma di cashback è che spesso anche dopo molti giorni dall’acquisto, ti chiedono la mail di conferma dell’esercente con la data e il costo del bene acquistato. Se sei uno che tiene tutte le mail per decenni, nessun problema, ma se ogni settimana fai pulizie, può capitare che qualche cashback se lo perdono per strada. Mi hanno fatto innervosire più volte a causa di questa faccenda, ma molto dipende anche dall’esercente che gli consegna i dati.

Se lo fa dopo mesi, o non lo fa e tu vuoi il cashback, sta a te l’onere della prova, quindi non buttate mai la mail di conferma del vostro acquisto. Se gliela invii, nessun problema, i soldi vengono sommati al tuo conto per la fatidica meta dei 50 euro.

Per ogni amico che portate nel circuito ti vengono accreditati 5 euro, che riscuoterai al momento che l’amico avrà fatto i suoi primi acquisti ovviamente. Insomma provare non costa niente, il tutto ti prende pochi minuti per iscriverti e due clik in più quando acquisterai. Se vuoi entrare su buyon vai qui e iscriviti.

 

BESTSHOPPING

Cashback con Bestshopping

Molto simile a buyon, stesse caratteristiche, quasi gli stessi partner iscritti, ma le percentuali variano da negozio a negozio anche se la concorrenza si vede e anche per qualche centesimo di percentuale, spesso le loro offerte sono migliori di buyon.

Anche il sito è un po’ più curato e si può aumentare il proprio livello da gattino a leone, in base agli acquisti generati e  il cashback varia a variare del livello. Anche qui si può portare un amico per ottenere 5 euro di bonus se l’amico compra entro 6 mesi un tot di beni o servizi. Potete invitare pure un negozio intero ad affiliarsi. In questo caso, quando comprerete da quel negozio otterrete il massimo di cashback (livello leone) ma solo per quel negozio.

I vari livelli che puoi raggiungere in Bestshopping

Pagano quando si raggiunge la somma di 40 euro. Si può riscuotere sia su conto corrente, paypal o in buoni Amazon (preferibili se comprate lì, perché non ci sono costi e sono pure esentasse).

Per affiliarvi cliccate qui: https://it.bestshopping.com/guadagna_comprando.html?u=garby&utm_source=mailamico

oppure se avete un negozio interessato ad entrare come partner…

https://it.bestshopping.com/merchant-landing-page/index.html?u=8714167

Per l’assistente digitale che automaticamente vi avverte se il sito dove state per comprare ha il cashback, andate qui https://it.bestshopping.com/cashback-alert-extension.html

Buyon e Bestshopping sono due siti di cashbak che funzionano solo online. Ma ce ne sono molti altri che operano anche con negozi fisici e uno di questi con cui mi sto trovando molto bene e che ha un sito veramente curato è Lyoness.

Cashback con Lyoness

Lyoness meriterebbe un articolo a parte perché dentro di se contiene anche una rete commerciale Lyconet che dà ottime offerte di lavoro con una vera e propria carriera professionale, ma non è questo l’articolo giusto per parlarne e quindi mi limiterò a descrivervi il cashback.

Lyoness è immensa, raccoglie partner da tutto il mondo. Forse le percentuali sono lievemente inferiori rispetto ai due sopra citati ma ha moltissimi negozi fisici dove esibire la tessera e accumulare Shopping Points (SP) da usare come sconti futuri o per offerte riservate solo ai possessori di SP, oltre ovviamente al cashback che viene accumulato e poi richiesto al raggiungimento di soli 10 euro, direttamente in conto corrente.

La comoda card Lyoness

Lyoness in rete lo trovate anche come Cashback world e scaricando la sua app che funziona egregiamente: imposti raggio d’azione, tipo di negozio convenzionato, online o fisico e te li visualizza con tutti i dettagli, mappa compresa. Non resta che avviarsi e comprare quello che serve, o farsi una bella cena in un ristorante in elenco, il tutto semplicemente mostrando il codice a barre sullo smart phone.

Ho testato più volte i negozianti che aderiscono a questo circuito e sono entusiasti, perché con questo facile metodo si sono fatti un’ottima pubblicità attirando una clientela che non conosceva il loro negozio. Lyoness è un passaparola che vi dà un guadagno. Potete iscrivervi gratuitamente e aggiungere fino a due amici “sotto” di voi da cui avrete lo 0,5% dei loro acquisti per sempre.

In modalità carriera Lyconet li avrete,  invece, da TUTTI quelli che si iscriveranno sotto di voi e le cifre cominceranno a diventare veramente importanti. Come ho anticipato prima, c’è gente che ha abbandonato il proprio lavoro e adesso fa questo. Ovviamente non è semplice convincere la gente che Lyconet può essere un metodo di guadagno valido, ma le premesse sono ottime.

Se volete iscrivervi andate qui https://www.lyoness.com/it se volete entrare a far parte della mia “linea” invece mandatemi la vostra mail e farò tutto io. A voi non cambia nulla, ma magari vi posso avvertire quando ci sono offerte vantaggiose oppure per qualche incontro informativo per chi fosse curioso per la “carriera” in Lyconet, e poi almeno mi date una mano a sostenere questo blog, che non fa mai male.

 

Per oggi è tutto col cashback, buoni acquisti e occhio agli sconti!