Home » cabaret

Tag: cabaret

“Il dominio del Pepette” un libro libroso!

E dopo le recensioni teatrali, cinematografiche e televisive, arriva la recensione della letteratura fantastica! Non perdetevi questa perla letteraria che potrete trovare in tutte le farmacie di turno!

Il dominio del Pepette

Di Lucia Troiesi
Genere: Fate voi
Durata: troppa

La scrittrice Troiesi appena uscita dal parrucchiere (dopo averci litigato).

Sinossi.
Il libro narra del mondo fantastico di Paurus nella galassia di Pampers, in fondo a destra e di Skoda, una mezz’elfa mezz’unta, adolescente, nata dalla principessa Ismene e il principe Rancido, che si è persa nel bosco dei Rapalli.

Era andata lì, su suggerimento del mago di corte Pappaslardus, per raccogliere gli ingredienti per il filtro magico da lui prodotto: il matricianus vaccinaro, che rende sazi anche se non s’è fatta colazione appena svegli e subito si va a lavoro. Skoda cade in un burrone svenendo e perdendo quei pochi GigaByte ti memoria che aveva.

Sarà il giovane Skrotus, un semplice contadino delle terre di Pugliatus, che trovandola, invece di riportarla al castello giusto a 600 metri in linea d’aria (ma ben 750 seguendo il sentiero) se la porta a casa sua con intenti sicuramente non pornografici ma filosofici. Qui a Tampaloz, Skoda si sente a casa, anche se per genitori si ritrova due gonzi che sanno solo dire “vuoi guadagnare col trading?” e per mangiare gli danno solo lupini e bacche di Goji.

Ma ecco che mentre Skoda comincia a chiedersi dove cazzo sia finita, arriva il Pepette, mostro mitologico risvegliato da quella di sopra che cammina coi tacchi. Quindi preso dall’ira furibonda, investe Tampaloz e tutti i Tampalozziani, investe pure sulle strisce lo sciamano del tempio: Ragnatrop, e sua sorella Ragnatel, che non la dava a nessuno, figuriamoci a Skrotus, con quei problemi ai genitali.

Dove è possibile trovare il Pepette scontato e senza olio di palma.

Il Pepette rapisce Skoda e la porta sul monte Fausto, protetto dalle sue bestie carnivore: Brezza, che uccide con il potere del vento, Brozzi che uccide col potere della diossina e l’inquinamento acustico e Brizzi che uccide con la sua verga a sorpresa dopo la prova di recitazione.

Riuscirà Skrotus a salvare Skoda e ripristinare il mondo di Paurus come era prima dell’ultimo aggiornamento obbligatorio di Windows? Lo saprete solo leggendo il libro della Troiesi, oppure chiedendolo a me che per 5 euro ve lo dico.

Alla prossima recensione!

ROMBO ! Un film salato da morire…

Cari amici del blog, le ferie stanno per finire ma ecco che i migliori film dell’anno escono proprio mentre state per rientrare a lavoro, così la nausea sarà meno duratura. Oggi vi segnalo questo film magistrale del maestro Sistola, girato in toscano stretto, vicino Baratti. Merita davvero. Ci sono degli spoiler ma tanto la bellezza di questo film è il montaggio analogico. Poi mi saprete dire.

Rombo, contento, in pausa pranzo.

ROMBO

“First moccolo”

Genere: azione
Durata: 90’
Colore: parago
Audio: a tratti gorgoglia
Co-Produzione: Livorno/Orbetello
Regia: Sandrino Sistola.

Sinossi (il riassunto, per gli ignoranti).

Baratti. Giovanni Ritella detto “Rombo”, sia per il peschereccio con la Giannelli power e il 16 pari 12 travasi, sia per la sua predilezione per l’omonimo pesce, soprattutto impanato, è un pescatore di Baratti che dopo una battuta di pesca in solitaria, durata diversi giorni, nel golfo di Talamone, torna a casa a trovare il suo amico Bruno Taddei… (ora ci vuole un punto, troppe subordinate, sennò vo’ troppo lungo col periodo).

Dicevo, torna a Baratti a trovare il Taddei, ma la mamma gli riferisce che purtroppo l’amico è morto incastrato nella rete. Infatti è stato trovato folgorato con le dita nella presa di corrente adduevventi e l’altra nelle mutande a 5 stelle. Rombo si rende conto di essere l’ultimo del suo gruppo di vecchi pescatori, e quindi per tirarsi su di morale decide di andare al Bar del porto per farsi un gotto di “Vilpo” una bevanda che fanno solo lì (se diovòle) a base di vino e polpo frullato.

Purtroppo l’arrogante e violento capo dei vigili urbani, Sonni Bombi, lo scambia per uno che da piccolo gli ha fatto mangiare le cozze senza sbuccialle e quindi prima l’accompagna gentilmente (ma con l’inganno) sulle secche con tutto il peschereccio, poi quando Rombo sgomma impunemente e pénna di fronte alle fìe col peschereccio, come c’avesse sotto il culo un vespino, lo fa arrestare.

Dai vigili, Rombo si rifiuta di dare le proprie generalità, sembra deficente, addirittura lo pigliano pe’ i’ culo facendogli ingollare 12 mentos con la coca cola e questo gli fa ricordare i tempi delle medie quando il Tapinassi lo costringeva a fare il bagno a Rosignano Solvay con la Nivea sulle spalle. Rombo perde la pazienza, e dopo che gli hanno fatto assaggiare le caramelle all’aglio, cazzotta tutti, ruba una Graziella e pedalando scappa nel parco di Rimigliano.

Comincia la caccia all’uomo. La municipale, coadiuvata dai vigilini strappati al traffico di Cecina Mare, lo accerchiano coi risciò. Rombo si mimetizza da platano e senza farsi notare, mette al volo, le ganasce a tutti, provocando oltre che gli applausi degli automobilisti, la morte di un vigilino. Il morto è proprio l’amichetto del capo dei vigili Sonni, che s’incazza come una col tacco 14 sui sampietrini.

Quindi chiama l’ex datore di lavoro di Rombo, tale Samuele Trumoni detto “il colonnello”, per via di quelle divise da ufficiale con cui vestiva i manichini a casa sua, per poi fotografalli a novanta. Il Trumoni arriva tutto impettito e subito dice a tutti che quello che loro chiamano “inferno” Rombo lo chiama “casa”. “E allora?” Gli risponde il Bombi, “anche io quello che chiamo “contabilità creativa”, la finanza lo chiama “evasione fiscale” ma mica lo vengo a dire a lei!”

Nessuno capisce un cazzo. Gli intimano invece di tirare fuori il suo 730 coi contributi versati di Rombo. Trumoni dice che li verserà non appena l’ INPS gli manderà l’avviso e quindi sticazzi. Rombo intanto per non essere catturato, si è buttato senza paracadute da una scogliera a picco sul mare. Ma prima di sfracellarsi al suolo, sbatte sui rami degli alberi sottostanti e si rovina solo un po’ il ciuffo.

Per fortuna ha il coltellino svizzero che oltre allo stuzzicadenti estraibile ha il pettinino a denti fini. Bello pettinato ora però ha freddo, quindi si veste con un pezzo di carta a vetro del 40 e va a dormire in una grotta con i topi.

La mattina, grazie alla nebbia riesce a rubare un Gilera aletta oro del 1989 e torna in città per bere il suo Vilpo. Prima però passa a fà benzina e visto che lì costa quasi 1,800 al litro, quando appena fuori Venturina sta a 1,400, va su tutte le furie e incendia tutto. Finalmente arriva al bar. Sta per ordinare quando il capo dei vigili Sonni lo sorprende con una mossa di judo imparata alle medie, ma nel fargliela si auto evira.

Rombo viene circondato dai vigilini venuti direttamente da Cascina. Gli dicono che il suo pescereccio è tato sequestrato per l’IVA del ’92 non versata e che il pesce che ha in stiva non è a norma CEE e se lo può mettere al culo. Preso dallo sconforto, Rombo sta per uccidere Sonni, ancora annodato a terra, ma il colonnello Trumone lo ferma appena in tempo per fargli fare il monologo finale sui pescherecci della concorrenza che pigliano il tonno As Dio Merd, l’unico tonno insuperabile ma che va in culo a voi e chi siete.

Ende.

 

Casting biblici… reperti preziosi della storia.

Casting biblici? Pure quelli per i miei cari utenti del blog. Lo so che siete al mare a rilassarvi, ma ogni tanto bisogna pensare anche al passato e rendersi conto che siamo tanto fortunati in questo panorama lavorativo odierno. Guardate cosa ho ritrovato scavando in giardino, in una teca di millemila anni fa (o anche della Mattel del 1998). Un prezioso documento sul mondo dello spettacolo ai tempi degli antichi. Buona lettura.

Sono in corso i provini per la 3° serie A.C. di Don Ματθαίος. La serie, ormai famosa in tutto lo sconfinato stato libero della Palestina, verrà girata tra un massacro degli sciiti e uno dei madianiti, per dar modo alla produzione di accumulare cadaveri da sistemare sulla scena. Per proporsi come cadavere, venire muniti di idolo e/o vitello sacro e stracciarsi le vesti di fronte al sinedrio.

Si cercano giovani uomini per il nuovo reality: “Il sabato del villaggio”, dove i concorrenti devono riuscire a lavorare di sabato, scansando le pietre sacre che gli vengono lanciate addosso.
Per partecipare è sufficiente essere ebrei ortodossi, con molti parenti e avere a disposizione parecchi serci (R) di media fattura (grandi abbastanza per non uccidere subito insomma).

Partirà tra breve il biopic: “Giosuè contro tutti”. La mini-serie in tre puntate, interpretata dal popolare attore Ioseph Florisin, che nelle vesti dell’eroe nazionale Giosuè, racconterà l’eroiche gesta e le città da lui completamente distrutte tipo: Gerico, Ai, Machedda, Libna, Lachis, Eglon, Ebron, Debir e tante altre che ci sarebbero volute sei serie da 12 puntate ma il budget era solo quello rubato a Gerico, quindi si farà solo tre puntate. Si cercano ambosessi disposti alla schiavitù, alle bastonate ma non fino alla morte e alla redenzione nel Cristo (quando arriverà).

Per un cortometraggio low budget “Indovina la vergine” degli studenti di fine corso del centro sperimentale di cinematografia “D’Iscariota”, si cercano i seguenti ruoli: Vergini (12-60 anni). Il corto ha il patrocinio del ministero delle pari opportunità. E’ opportuno quindi portarsi il marito o l’eventuale fidanzato che certifichi lo stato di “vergine” alle autorità. Portare anche copia della tessera sanitaria, carta d’identità iscrizione al registro vergini di Maria.

Si stanno chiudendo i casting per il film denuncia: “Gli angeli di Lot”. La pellicola, scritta a quattro mani dal regista Vudi Königsberg e sua moglie Soon-Yi, riporta la vicenda accaduta realmente dal signor Lot Volpin di Sodoma nord, che una sera, ospitò incautamente due extracomunitari nella sua casa. Successivamente, una folla di omosessuali inferociti al grido di “Sodoma ai sodomiti! Prima i sodomiti! Sodomizziamoli a casa sua!” si accalcò per reclamare l’orefizio degli ospiti.

Lot invece, preso dal forte senso del dovere e della giustizia divina, cedette le sue due figlie vergini alla folla per farne quello che gli pare (parole sue). Il film ha ricevuto il sostegno del sinedrio e di tutto il consiglio degli anziani e verrà proiettato al XV °festival di Gerusalemme prima delle lapidazioni. Si cerca ancora una donna di sale per impersonare Sara.

Per adesso è tutto, fatene tesoro!

Anosmia… quando i sensi ti salutano e se ne vanno…

Ho l’ANOSMIA. Omofobi all’ascolto, tranquilli: non ho niente di grave al culo. Anche se la parola comincia per “ano”, si riferisce tutto all’apparato sensoriale che sta proprio dall’altra parte. Quindi cosa è questa anosmia? La perdita del senso dell’olfatto e di conseguenza pure del gusto. Sono gemellini, vanno a braccetto, quando uno se ne va, per solidarietà se ne va pure l’altro.

Conseguenze? Tante, troppe, tutte fastidiose, alcune addirittura molto pericolose. “Accidenti e che cosa potrebbe succederti se non hai l’olfatto?!” Tanto per cominciare se in casa c’è una perdita di gas, o va a fuoco la cucina, te ne rendi conto solo dopo che sei saltato in aria oppure che sei quasi cotto al dente. E già mi sembra una bella scocciatura. Ma giusto per andare sul banale: quante volte vi siete salvati da una nottata sul cesso, o al pronto soccorso con lavanda gastrica annessa, perché aprendo un comune barattolo di maionese/sottaceti/conserva/latte/mascarpone, avete annusato che qualcosa non andava, oppure quel pomodorino ancora così bello rosso, appena l’avete appoggiato sulla lingua, l’avete sputato istant perchè rancido? Ecco, io adesso non posso accorgermene.

Mi “fido” della vista (quella che ancora è rimasta) e spero che tutto sia ancora in perfetta forma organica. Ieri notte qualcosa deve essermi sfuggito però, perché stamattina la sorpresa sul cesso si è manifestata in tutto il suo splendore, ma per fortuna gli effetti collaterali dei miasmi non li calcolo proprio. Ma agli aspetti positivi ci arrivo dopo.

Il cibo:
è diventato tutto cartone/plastica/legno. Qualsiasi cosa mangi, la sento come avessi la gomma arabica in bocca, un pezzo di giornale. Sento solo se è salato o dolce ma non riconoscerei uno stracchino dal vinavil, un caprino dalla coccoina (mmm buona che era, la mangiavo sul serio) una banana da un platano, un panino da una spugna. Niente odore di caffè al risveglio, niente odore di pane appena fatto, niente “hmm che profumino di buono”. Niente.

Questo è davvero triste, non quando mi dicono “ma sei vegetariano? Che triste che mangi sempre le solite cose”. A parte la cazzata delle “solite cose” (invece la fettina fatta in 12 modi diversi ma che rimane sempre fettina no è??) la tristezza vera è non riuscire a sentire la differenza di quello che ti passa dalla bocca. Compresi i liquidi.

Un Brunello di Montalcino, pare acqua del Tevere, una boccia di Christal d’annata mi pare l’acqua Tesorino, un passito di Pantelleria va già come un Chinotto sgasato. Quindi per me, fino a che le cose non tornano normali, niente ristoranti, niente vino, niente prelibatezze. Sto a pasta cotta e mangiata così come sta, con un po’ d’olio giusto per mandarla giù meglio, peperoncino (di quello sento solo il bruciore, li mortacci sua) e soia per “insaporire” il tutto. Pane, che mi dà soddisfazione a livello di masticatura, e le solite verdure che per me paiono tutte robe ripiene di acqua con cui mi disseto e basta.

Igiene personale:
Certo se uno si lava tutti i giorni (rischiando la rivolta della pelle) o quasi, non ci dovrebbero essere problemi, ma vi è mai successo di esservi lavati e incredibilmente alla prima sudatina, lasciare una scia di misto baule in cantina/cane fradicio che vi si sente da 12 metri? Ecco, senza l’olfatto potrete andare in giro a testa alta anche se intorno a voi farete il vuoto, soprattutto sui mezzi pubblici. Lo stesso vale per il puzzo di piedi ma quello è un problema che si verificherà solo con amanti/mogli/trombamiche.

Sesso:
Chi non si lava scrupolosamente le parti intime soprattutto prima di fare sesso, andrebbe lapidato sulla pubblica piazza, ma a parte questo, almeno per me, l’eccitazione è dovuta anche e soprattutto agli odori se piacevoli, alla cilecca tremenda se spiacevoli. Ascelle, fiato, organi genitali… Lavatevi e curatevi! Il buon odore dei capelli, della pelle, del sesso insomma… Senza diventa tutto più meccanico, più asettico come se fossimo rinchiusi in una tuta di cellophane con un buco davanti. E ciò mi causa un suicidio ormonale di massa. Quindi per adesso via di youporn insomma.

Aspetti positivi:
Ce ne sarebbero se uno, purtroppo, continuasse ad avere questo disturbo per tanto tempo. Ad esempio potrei trovare lavoro presso le fogne di Calcutta, o a Malagrotta, in una azienda di concimi animali, all’Ilva di Taranto o anche in tutta Taranto, così non sentirei la diossina nell’aria… Già che bischero, quella non si sente nemmeno con il naso a posto, quindi no, Taranto la scarto.

Potrei invece fare il netturbino e diventerebbe più o meno come fare il giardiniere, lavorare con gli auto spurghi sarebbe come fare l’idraulico. In casa la maledetta lettiera del gatto (fa una cacca che sfora tutte le gradazioni dei puzzometri) non sarebbe più un motivo di litigio con la moglie. Che poi, apro parentesi, io ho un gatto che se ne va fuori, esce quando gli pare, siamo circondati da ettari di terreno verde ma lui è abitudinario… se non ci caca in casa non è contento. Fuori si vede che si intimidisce, è più forte di lui.

Quindi ogni tanto corriamo fuori in giardino per respirare dopo che il grazioso micetto ha lasciato andare uno stronzo a misura umana che emana afrori pericolosi all’inalazione manco fosse acido solforico. Ecco senza olfatto, il gatto tornerebbe ad essere il mio animale preferito.
Anche se pure la nostra di cacca non è male eh? Specie se uno è carnivoro… però non è che posso costringere la moglie ad andare a cacare in giardino sotto il nespolo, quindi basta aprire le finestre e far areare i locali prima di soggiornare.

In ascensore non dovrei trattenere il respiro ogni volta che ci sono altre persone o sul bus pieno non avrei niente da eccepire se qualcuno non si lava le ascelle da Natale o quando incontri quei simpatici barboni che hanno gli stessi vestiti addosso da quando sono adolescenti ed emanano quella gustosa fragranza piscio/bitume che tanto ci rallegra i pomeriggi sui mezzi pubblici.

Direi che gli aspetti positivi sono finiti. Se qualcuno ne avesse altri me li faccia sapere così cercherei di allietare un po’ di più questo periodo triste. In tutto questo, il raffreddore ancora non se ne va anche se mi sono riempito di ogni medicinale disponibile sul mercato internazionale, che ogni volta che do un colpo di tosse guarisco qualcuno. Cominciano a chiamarmi “il messia”. Tra un po’ apro un sito internet e curo la gente via mail. Attenzione. (e non sarei manco il primo).

L’idiota di cui sopra del link ci sta provando con me… Anzi con “Salvatore Riina”, perchè quando mi ha scritto la prima volta, nel form ho compilato tutto con questo nome, e ogni giorno mi arriva una mail indirizzata al “Caro Salvatore…” dove mi dice che ha grandi previsioni per il mio futuro… Magari poi faccio un post anche per questo buffone. Per adesso vi saluto e speriamo mi tornino i sensi!

Se hai trovato utile questo articolo, sostienimi con una piccola donazione, grazie.

Donazione

L’oroscopo del Gabbrifox 2014

L’oroscopo del Gabbrifox 2014

Quale noto sensitivo dotato di sesto senso, (ho pure un settimo senso come Pegasus: l’udribrio) omaggio tutti i miei iscritti al blog dell’oroscopo che ho creato apposta per voi. Per i non iscritti c’è da pagare una quota di 300 euri per averne gli effetti. Si può pagare anche a rate o in verdure fresche biologiche.

Vi ricordo inoltre che dallo store online è scaricabile l’app per android e iphone “Impiastri d’astri” ® che vi aiuterà a sopravvivere ogni giorno per 365 giorni, basta attivarla e subito gli astri collimeranno insieme a voi per rendervi un 2014 esplosivo, ma anche no, dipende molto dalla connessione che avete, d’altra parte gli astri non possono influenzare anche l’arcana connessione wireless che ancora nessuno ha capito come funziona e quali poteri (leggasi “malattie rare incurabili”) incarna.

Ma passiamo subito senza ulteriori indugi ad analizzare i 13 segni dello zodiaco. Come dite? Sono 12? Sciocchini, voi non avete studiato l’astrolobiologia dei pianeti, io sì, e per ben 18 minuti ieri, quindi chetatevi e lasciatevi imparare i segni.

ARIETE

I nati sotto il segno dell’ariete avranno un 2014 tranquillo, stabile, sia nell’amore, sia nel lavoro, sia nella salute. Poi all’improvviso (verso dicembre) sentiranno una voce potente e cavernosa proferire: “È piatto, possiamo staccare la spina” e una luce bianca vi inonderà completamente.

Come dite? Non son cose da dire sotto Natale? Ma d’altra parte io questo vidi negli Astri © e questo devo riferire, sennò poi mi fanno la multa e tocca andare dal giudice di pace che anche se è il mi’ zio poi vuole il solito prosciutto come regalino e…

Pietra portafortuna dell’ariete è il Sercio © Lo potete trovare vicino ai lavori in corso, se qualche vecchio non se l’è già preso per la sua collezione privata.

Animale con legame emphatico (o empirico) è la Trota salmonata.

Image

Stategli più vicino possibile soprattutto nei mesi invernali perché soffre l’umido. Una volta finita la sua influenza e beneficiato delle sue qualità, ve la potete fare al cartoccio.

Se per un caso fortuito, ma io non credo nel caso, solo negli Astri © , qualcuno rimanesse in vita fino a dicembre, consiglio di fare un viaggio in Corea del nord per un equo scambio di vedute sulla libertà d’informazione, il libero mercato e il libero della Fiorentina del 1982 Robeto Galbiati, tanto caro a Kim Il Sung.

TORO

Ahi ahi ahi uuuu mioddio, davvero sa? Ehhh lo so, ma d’altra parte, quando uno lo dice. Comunque del resto si sa. A parte che poi tutto s’aggiusta, ma se poi capitasse a te? No no io la sera chiudo tutto non si sa mai. Ma l’ha vista la figlia del coso lì quello… come si chiama? Ecco lui. Ma io proprio… Non se ne esce. Piglio una Valda ® stasera così forse passerà.

Ebbene sì, cari nati sotto il segno del Toro, questa è la frase che dovrete ripetere 100 volte ogni giorno se non volete che l’influenza (gliel’ha attaccata Venere) di Saturno con tutti i suoi anelli si sbatacchi su di voi. Purtroppo il 2014 comincerà male, con l’arrivo di un vostro lontano parente che credevate morto e che per l’appunto è morto e vi arriva a casa col carro funebre quindi c’è da sistemarlo in giardino o sul mobile in salotto, tanto avete i soffitti alti, spero. Per la puzza non importa, tanto la vostra pietra della fortuna, la Citronella © coprirà l’effluvio ed il fortore.

Ma siate lieti, il lieve ingombro durerà solo qualche mese. La luna nuova in sagittario farà sì che il governo emani un decreto legge sulla possibilità di seppellire i morti in salotto, così da evitare onerosi esborsi di danaro per tasse, lumini elettrici e marmi pregiati.

Pietra zodiacale: la ghiaia fine. Detta anche “ghiaino” utile soprattutto in curva quando l’affrontate sul vespino 50 e vi fa nominare invano chiunque l’abbia creato. Sparisce dopo qualche anno dal giardino come se si asciugasse. I bambini buoni la usano per tirarsela gioiosamente addosso provocandosi simpatiche lacerazioni corneali guaribili in 60 giorni salvo prognosi. Si raccomanda di bruciare due incensi e tre candele profumate per scacciare la sventura.

Animale portafortuna: la Pispola.

Image
Noto uccellino migratore che trascorre l’inverno in nord Africa, e noto amico del Cuculo (scusate il termine), quindi se volete stemperare il vostro triste anno, il mio consiglio è di andare in Cuculo nel nord Africa. Nella foto, la rara pispola di Mathausen.

GEMELLI

“Basta! E che diamine!” Ecco, con questa frase perentoria i nati sotto il segno dei gemelli, dovranno esordire ogni mattina appena svegli. Sì, perché non se ne può più di tutti quelli che appena sanno che sei dei gemelli ti guardano schifati dicendoti: “Ahhh segno brutto, doppio doppia faccia, doppia personalità, doppio ufficio stampa! Non va mica bene!” Quindi onde evitare omicidi volontari di primo grado con l’aggravante di futili motivi, vi consiglio di stemperare la situazione al mattino, ancora nel letto. Se vostra moglie/marito protesterà, fategli presente che questa spada di Damocle pende sulla vostra testa tutti i giorni e che sarebbe anche l’ora di finirla, come disse il mi nonno in trincea sul Carso, quando a meno 20° la sera del 31 dicembre gli dettero da bere ancora una volta la granita alla mostarda.

Per quanto riguarda l’amore invece potete stare tranquilli. Niente. Gli Astri © hanno deciso che se proprio volete un brivido, potete spogliarvi ignudi sulla torre di Pisa il 6 gennaio e gridare “W le befane!” Ma poi a parte la bronchite e l’applauso di un gruppo di coreani in gita, non prenderete altro.

Pietra della fortuna: il mattone traforato. Utile per ristrutturare un muretto o per fare un prelievo da Bulgari.

Animale del destino: La Pimpa.

Image
Se la trovate, dopo averle chiesto come mai ha sempre la lingua di fuori come un’arrapata (ci sono i bimbi), e che malattia rara abbia, sopprimerla con metodi medioevali e poi spargere i resti nel Volga.

CANCRO

Siamo sicuri che questo sia il vostro anno? No. Cioè noi siamo sicuri che non lo sia… cioè potrebbe esserlo se gli Astri © deciderebb… decidan… dechie… febbero la congiunzione astrale tra Giove e Ganimede, ma auscultando col mio periscopio vidi che ciò non è possibile quindi che fare? Per attirare la fortuna, i nati sotto il segno del Cancro devono in ogni modo credere in se stessi e nel prossimo. Anche quello dopo se siete in coda alle poste, non si sa mai. Se invece siete in coda al casello e il prossimo è nervoso, ha un Hammer e voi siete su una Autobianchi del ’66, forse è meglio dargli strada.

Una gradita sorpresa cari maschietti vi coglierà a metà maggio. Vostra figlia/moglie/mamma rimarrà incinta dello stesso uomo. Accettate questo dono degli Astri © con gioia e devozione, considerando che almeno il padre nove mesi fa vi stava riparando la caldaia e vi ha fatto pure la fattura.

Pietra fortunata: la Micronite. Se non sapete cosa è, andatevela a cercare su wikipedia. Se ce l’avete ancora a casa siete dei collezionisti da record, se ve la siete mangiata il 2014 forse sarà l’ultimo anno che vedrete.

Animale immaginario come amico: l’Unicorno…

Image

…ma senza corno. In verità è un cavallo baio del ’98 che hanno salvato dai macelli per merito degli Astri © (o dello stalliere animalista) ma con un po’ di Attack e un foglio di carta ripiegato, potete ancora sognare.

LEONE

Il 2014 si aprirà con una grave sciagura: la chiusura anticipata di “Cento vetrine”. Sì lo so anche io sono rimasto abbacinellato da questa notizia che gli Astri © mi hanno portato ma non potevo esimermi di dirvela. Per stemperare la tristezza, il mio consiglio è quello di ritrovare voi stessi col tom tom. Si può fare anche in casa, con la vostra famiglia, coi vostri parenti o amici. Aiutatevi insomma e vedrete che Marte vi verrà incontro. L’allineamento con questo pianeta infatti più Urano e la numero 8, vi renderà un filotto da 80 punti.

Amore per lui: se le tue abitudini igieniche sono quelle di lavarti una volta al mese, prova con due, così se in quei due giorni esci anche di casa, forse una che ti resta vicino dopo averti annusato la troverai. Persisti.

Amore per lei: Odi farti la ceretta? Odi farti i baffetti? Odi farti le sopracciglia? Odi farti dieci km al giorno a corsa per dimagrire? Gli Astri © ti consigliano di farti un’unica operazione chirurgica che in gergo medico chiamiamo: “fatti mettere l’uccello”. Vedrai che tutti quei fastidi scompariranno. Semmai dopo un po’ di tempo l’unico effetto collaterale sarà quello di doversi preoccupare di imparare a pisciare correttamente, ma stai tranquilla, anche i maschi da sempre non hanno ben capito come si faccia.

Pietra del destino: la sabbia bianca. Questa potente essenza magica rarissima ma che potete trovare in provincia di Livorno, ti aiuterà a rendere pura l’anima, la pelle, i calli, i capelli, fino a raggiungere l’epidermide più profondo se non ti sbrighi a togliertela di dosso. Si sconsiglia il contatto diretto con gli occhi. Se ciò accadesse consultare immediatamente un guru della rete chiedendo a gran voce un amuleto contro la sfiga, oppure immergere tutta la testa in una bacinella piena di ‘nduja calabrese e peperoncino habanero.

Animale per la vita: la mignatta.

Image

Da non confondere con l’altra specie, ben più prolifica, più proficua e più interessante dal punto di vista sociale, la mignAtta, si appiccicherà a voi per sempre, dandovi quella piacevole sensazione di assorbimento e assegni di mantenimento mensili. Portatela sempre con voi, e vedrete che gli effetti della sua vicinanza vi renderanno socievoli e richiesti dappertutto soprattutto in ospedale, reparto trapianti e trasfusioni.

VERGINE

Maremma vergine! Lo diceva anche il mi’ cugino l’altro giorno allo stadio dopo il rigore. Quest’anno è l’anno della vergine, beatevi di questo, nati sotto questo segno. Grandi cose per voi, per i vostri figli e per i vostri beni. A cominciare da grandi aliquote irpef, irap e ici, no scusate imu, no scusate ancora era invim, come? No, ecco era la Trise, ah no la Service tax! No? Tuc, Tari, Tasi? Taser! ZOT!

Che il cielo ci fulmini se gli Astri © sanno come chiameranno la tassa sulla casa, ma intanto l’importante è pagare, così quando ci diranno come hanno chiamato la tassa, l’avremo già pagata in anticipo no? Anche a questo serve lo zodiaco anche se tutto ha un limite purtroppo. Sapere cosa passa nella mente di questi politici è proprio arduo anche per me.

Dicevo, grande anno il 2014 per i nati sotto il segno della vergine! State un po’ attenti al lavoro che potrebbe trovarvi e sistemarvi a tempo indeterminato per tutta la vita. Statene lontani! Il mio consiglio è quello di evitare i centri per l’impiego, le pagine internet di helplavoro, tuttolavoro, freemugoloni, e lavoropertutti.it. Cercatevi invece un’attività da svolgere comodamente da casa vostra, davanti al pc, in poche ore guadagnerete fino a 3000 euro al mese con un semplice lavoro di segreteria, imbustamento indirizzi e costruzione di collanine tossiche per nani bassi. Telefonate a questo mio amico tale Walter Lavi… cioè Rossi, che vi saprà dare tutte le info necessarie.

Pietra dello scandalo fortunato: il granito. È la pietra più fortunata del mondo, è provato anche scientificamente, l’hanno detto su mediaschopping. L’unico neo è quello che dovete portarvela sempre al collo e la vendono solo in blocchi da 3 tonnellate. Ma fidatevi, portandola troverete subito lavoro: lo scultore.

Animale coadiuvante: Granchio Yeti

Image
detto anche Renatozero, per la sua fissazione di comprare i vestiti da Max Mara. Come la presente bestia, non siate ciechi e se vedete che un tram vi viene addosso, scansatevi e l’inps ve ne sarà grata.

BILANCIA

L’anno che verrà sarà misterioso per i nati sotto il segno della bilancia. Vi chiederete: “ma come misterioso, siamo qui appunto per sapere il nostro futuro”. Cari malsfidati, il vostro astrologo di fiducia non vi abbandona e vi garantisce che i misteri saranno rivelati per coloro che mi seguiranno tutto l’anno. Verso il 20 dicembre 2014 vi svelerò i segreti dell’anno in corso. Contenti? No? Per gli scontenti c’è Paolo Fox tutti i giorni su Rai 1 pagato da tutti noi col canone, quindi che pretendete?

Pietra filosofale (si ti piacerebbe): Vanadio. Si usa soprattutto per la produzione di seghe. Ah no scusate, leghe ed è molto sfruttato per la produzione dell’energia nucleare. Potete usarlo anche voi, amici della bilancia, per scartavetrarvi i pori dove necessita, ma attenzione, il suo peso atomico può rivelarsi pericoloso soprattutto in certe zone delicate. Se diventate blu cobalto durante la notte, consultate il Puffo Alchimista.

Animale sacro: pesce Blob.

Image
Razza magica scoperta da Ghezzi su rai3 una trentina di anni fa, vive a più di 1000 metri di profondità nei mari della Nuova Zelanda. Eh lo so che è difficile averlo come animaletto da salotto ma d’altra parte è toccato a voi. Quindi armatevi di santa pazienza, e di un fucile da sub, e partite per la Nuova Zelanda. Con Ryanair dice ci vuole 78 ore con 12 scali di cui uno all’isola del Giglio per fotografare la Concordia.

SCORPIONE

Gioite amici dello scorpione, perché ieri ho fatto 7 a winforlife. Se anche voi volete la fortuna nel 2014 dovrete seguire il calendario magico dei Maia. No, non i Maya, quelli son morti tutti da un bel po’ e dice che portavano anche sfiga. Dicevo i M.a.i.a. Cioè: Movimento. Autotrasportatori. Incontri.

Autostradali. Distribuito in tutti i migliori autogril, questo calendario contiene i segreti dei camionisti più famosi delle storie fantastiche dell’autostrada del Sole. Si narra ad esempio che verso Roncobilaccio, una volta un camionista, tal Rampini Elio, non abbia trovato i lavori in corso e addirittura non c’era nebbia o incidenti al curvone a S dopo Aglio.

Infatti c’è un tabernacolo segreto dove voi, amici dello scorpione se vorrete la fortuna, dovete recarvi con una chiave del 16 e aprire la colonnina dell’Enel. Dentro, toccando i due fili rosso e blu (occhio non quelli gialli che son la terra) con entrambe le mani, godrete della fulminante fortuna tanto agognata. In allegato anche un simpatico inserto con tutti i numeri di telefono dei cessi degli autogril sulla Milano Torino. Quindi correte in edicola e comprate il calendario dei M.a.i.a. che poi finisce e rimane solo quello della Ferilli.

Pietra fortunella: La piastrella.
Nota quasi solo alla popolazione degli idraulici, la piastrella è rinomata anche per i suoi poteri divinatori. Ad esempio è sempre molto vago riuscire a capire quanta ce ne vuole per rifare il bagno o la cucina. Quindi appena potete fatene incetta, soprattutto se passate da Sassuolo.

Animale coadiuvante: talpa dal muso stellato.

Image
Questo prestigioso animale da salotto, vive solo in Canada, quindi cosa ci fate ancora in Italia smidollati che siete altro? Correte a catturarlo che porterà beneficio a tutta la vostra famiglia, anche morto. L’animaletto in questione ha una caratteristica peculiare: oltre a mangiare la sua preda in 0,33 secondi netti, riesce anche a cacare alla velocità del suono, tanto che appena sentite che scorreggia, non fate a tempo a dire “prendi il vaso lesto!” che il gioioso animaletto ha già riversato sul tappeto persiano circa 8 kg di pregiato manufatto biologico detto anche STRONZO®.

Il prodotto può essere raccolto e usato come anti smagliature, anti acne e grattugiato sulla pasta a mo’ di tartufo, tanto il gusto e simile. D’altra parte dopo la bava di lumaca, che male c’è ad usare lo stronzo di talpa? Quindi correte in Canada miei fervidi seguaci!

SAGITTARIO

Purtroppo amici nati sotto il segno del sagittario, per voi ho brutte notizie. Il 2014 ancora non vi darà la tanto sperata tranquillità economica. Dovrete ancora aspettare che Renzi dica una frase sensata senza far ridere chi lo ascolta, che Grillo esprima un concetto senza spettinare mezza platea, che Travaglio sbagli a riportare una condanna penale, che uno zingaro venga multato sul bus, che quei cosi ai semafori da pigiare funzionino e facciano scattare il verde e che nell’ombelico la sera non ci sia più il laniccio nero anche se hai la camiciola bianca.

Quindi farete la fame ancora per molto, ma rallegratevi! In compenso Renzi primo ministro, Grillo ministro della propaganda e Travaglio direttore di Rai1 (magari), solleticheranno il tuo ombelico, e quando ti fermerai al semaforo per pigiare il bottone che non serve a niente, verrai rapinato da uno zingaro che scappa da un controllore.

Pietra cabalistica: Renella. Eh lo so che a meno che non siate chirurghi, andare a raccoglierla sarà difficile. Potete aspettare nel frattempo che esca mentre fate pipì, provando l’esaltante sensazione ed esperienza onirica della COLICA © tanto amata da chi viaggia in aereo o in treno per 16 ore consecutive senza possibilità di scalo.

Animale pentecostale: Axoloti.

Image
Anche per voi amici del sagittario, il regno animale vi vuole male (che fa anche rima). Ma io che ci posso fare? Sono solo qui in qualità di ambasciatore e come tale non porto pene se non il mio.
Ma passiamo ora ad altre piccolezze. Questo animaletto vive solo a Città del Messico, quindi è inutile che lo cercate ad Anagni o nel laghetto dell’ Eur che lì ci troverete semmai un pesce gatto o un cadavere di un barbone del mese scorso. L’Axoloti invece ha una particolarità: non cresce, ma non solo di dimensioni, ma proprio di cervello, quindi ha la tessera onoraria della Lega pur essendo un terrone d’America.

CAPRICORNO

La peculiarità di questo segno è sicuramente di avere un male incurabile alla testa: la forfora. Il 2014 vi vedrà impegnati a sconfiggere questo male con tutti i vostri mezzi. Il rimedio degli Astri © che io ho ritrovato tramite difficili congiunzioni è questo: recatevi alla più vicina stazione di servizio AGIP. Come mai proprio Agip? Dopo ve lo dico. Chiedete al benzinaio se gentilmente vi riempie una tanica da 5 litri di gasolio.

Tornate a casa e riempite la vasca da bagno col gasolio, quindi con le candele del vostro ultimo compleanno, create l’atmosfera magica e con la cera disegnate il volto di Franco Franchi (va bene anche Ciccio Ingrassia) sullo specchio. Poscia immergetevi nel gasolio con una candela accesa in mano, controllate se Plutone è allineato con Mercurio e nel caso immergete la candela nella vasca da bagno. Ecco. Cosa? Dite che tutto ciò è strano? Ma certo gonzi che non siete altro, l’Agip non esiste più, adesso è tutto Eni! Certo che voi del capricorno siete proprio creduloni eh? Comunque, tornando allo zodiaco… il 2014 sarà un anno di merda.

Pietra focomelica: lo zircone di Blue point. Chi di voi non ha comprato in tenera età l’anellino finto da 10.000 lire per la fidanzatina? Io no per esempio perché la fidanzatina anche grazie agli Astri © non ce l’avevo… Ma non rivanghiamo le cose tristi. Pensiamo invece a quanta fortuna vi porterà lo zircone crettato da 7 euro che vi vedrete recapitato per posta prioritaria al costo di 89 euri, da parte mia. Bello eh? L’importante è che prima lo acquistiate sul mio sito e che lo paghiate al postino o con paypal. Tranquilli che la vostra fidanzatina sarà contentissima. Non ce l’avete? Bene così imparate a non averglielo regalato prima. Regalatelo alla vostra mamma.

Animale compagnuccio: Lurch.

Image
Questo timido esemplare vive in Africa e è generalmente molto docile. Solamente quando qualcuno gli mette in discussione le qualità della moglie, allora diventa rancoroso e può anche scuotere forte la testa provocando notevoli disagi a chi gli sta accanto. Vive bene anche in cantina, a patto che ogni sera gli facciate vedere in Tv una puntata di “La casa nella prateria”. Nei periodi di luna piena se avete l’ascendente in Toro, il Lurch si dimostrerà molto socievole nelle serate solitarie e tristi. Coltivatelo.

ACQUARIO

L’anno che verrà si preannuncia pieno di viaggi, di lavoro e non. Quelli di lavoro avverranno grazie alla congiunzione astrale della vostra Panda © con la vostra assicurazione scaduta, che farà in modo di rendere più avventuroso il viaggio in Botswana. Marte vi sarà favorevole, quindi questa estate potrete permettervi una settimana a Cecina mare, invece che la solita piscina comunale piena di gente unta che si lava nella vasca dei tuffi.

In amore ci sarà un cambiamento.
Per lui: lei vorrà di più, e quando glielo darete, vi accorgerete che avevate frainteso entrambi e tornerete a guardare i “Classici dell’erotismo” su Odeon tv.
Per lei: sappiate rendere speciale il vostro rapporto. Lasciategli la libertà di scegliere se fare una vacanza con due amici a Cuba o con vostra madre alle terme di Belluno, famose per i suoi fanghi industriali. Se per caso lui sceglierà Cuba, sarà solo per le splendide spiagge bianche e l’aria salubre che tanto fa bene alla sinusite di cui soffre ogni anno proprio ad agosto.

Pietra fortunata: Nessuna. Cioè, per i nati sotto il segno dell’acquario, non è stato possibile rinvenire nessuna pietra favorevole. In compenso abbiamo molte sostanze chimiche che vi aiuteranno, come ad esempio la Candeggina, anche profumata, utile per i pavimenti o l’Acetone, da non confondere con la malattia che tutti prendevamo da piccoli quando si mangiava troppa Nutella ®.
Il sensitivo consiglia: mezzo litro di acetone, due cucchiai di candeggina, alcol denaturato, un pizzico di polvere da sparo, due di zolfo, agitare bene e aspettare che fortuna e allegria (e i pompieri) vi riempiano il salotto.

Animaletto perbene: La maiala (quella a sinistra).

Image

Si dice che del maiale non si butta via niente, della maiala invece potete buttare il cappottino di flanella dell’anno scorso, il rossetto che sta per finire, la Nivea scaduta e mezzo rocchetto di filo di lana che tanto quella sciarpa non la finirà mai, dimenticatevela.

PESCI

Ed eccoci arrivati all’ultimo segno. Era anche l’ora direte voi. E sapeste io che sono tre ore che sono qui invece di gustarmi le prelibate pietanze che la mi mamma mi ha fatto, tra cui il sedano sbucciato, la carota a fettine fini e il mezzo mandarino moscio che tanto piace ai bambini poveri.

Dicevo, i nati sotto il segno dei pesci devono tutta la loro sfortuna in amore a Venditti, quindi rifatevela con lui e non con un povero astrologo come me che ha perso pure tempo a calcolare l’ascendente di tutti voi e la congiunzione Astrale © per capire se c’erano possibilità o meno di cambiare il vostro destino. Niente, la canzone ormai è famosa e resterà per sempre, quindi avete solo una possibilità: recarvi qui…

Image

…e sentite se lui può darvi una mano.

Pietra amica: lo scoglio, quello tagliente però. Quest’anno sarete protetti da Plutone che non vi farà sbraciolare le membra quando per fare gli splendidi tenterete di tuffarvi dal faraglione.

Animale del cuore: Aye-aye.

Image
A dispetto del nome, questo animaletto dall’aria mansueta, vi renderà la vita piacevole e allegra. Basta infatti guardarlo negli occhi che vi sentirete come se aveste fatto 9 al totocalcio. La bestiolina è nativa del Madagascar e vive solo lì. Meno male direte voi, visto che qui abbiamo già Brunetta che gli contende il primato di roditore più brutto del mondo.

Ma l’Aye-aye vince perché ha una caratteristica (ed è tutto verissimo potessero cecamme): ha il dito medio ben tre volte più lungo delle altre dita, e per mangiare lo infila nei buchi, e poi mangia gli insetti che ci si posano sopra. Giove consiglia quindi perentorio: “Ma piegarsi a 90° per cercare qualcosa quando alle spalle hai un Aye-aye, potreste rimanerci male, e anche il povero animaletto visto quello che mangerebbe.”

Bene, l’oroscopo del Gabbrifox finisce qui. Vi auguro un buon 2014 e che gli astri © siano con voi e il sole risplenda sempre sulle vostre case! Come diceva il mago Anubi di Vicarello (LI).

Se hai trovato questo articolo utile, sostienimi con una piccola donazione, Grazie

Donazione