Tele marketing infernale… Da prendere in giro.

Condividi:

Quante telefonate di tele marketing ricevete al giorno? Quante volte vi disturbano vocine dall’accento straniero che pare vi vogliono regalare milioni e giganti opportunità di guadagno?

A me tante volte al giorno. Almeno 4 o 5 ultimamente, a tutte le ore, soprattutto mentre mangio. Vedo il prefisso di Milano o Roma e penso subito ad un regista innamorato di me che vuole farmi fare il protagonista di Star wars IX, ma invece è la solita “Chiara Pino” o “Sara Minolli” o “Mario Rossi” con l’accento ucraino però, che vuole farmi investire in qualcosa.

Spesso sono le tremende opzioni binarie, di cui ho parlato in questo articolo, da cui si deve assolutamente scappare. Le altre sono i soliti gestori di telefonia, gas, luce e ogni tanto i surgelati, che pare vadano tanto di moda.

Appena sento la parola “investimento” al telefono, riattacco senza nemmeno più argomentare un “no grazie”. Il problema però è che spesso questi maledetti, pensano sia caduta la linea e richiamano e tocca mandarli a quel paese volgarmente.

Non accettare la chiamata, ti fa spendere qualche centesimo nel SMS che ti invia il gestore telefonico (io li ho attivati per vedere le chiamate perse) e quindi oltre a disturbarti, paghi pure per il disturbo. Becco e bastonato.

Mi sono rotto, quindi ho deciso di prenderli per il culo, ogni volta che mi chiamano a questi del tele marketing. Ieri avevo appena finito di registrare il video di Poeti e Poesia, quando mi arriva l’ennesima chiamata per investire sul Forex. Ho registrato il tutto e mi sono divertito 5 minuti.

Buon ascolto!

Condividi:

Lascia un commento