Poeti e poesia di nuovo all’attacco…

Condividi:

Ebbene sì, quelli di Poeti e Poesia ci sono ricascati, ma questa volta, secondo me si erano preparati. Ma andiamo con ordine:

Più di un anno fa avevo fatto un’incursione nei loro archivi poetici, documentando il tutto in questo articolo con video annesso.

mi arriva per mail, la loro pubblicità del nuovo concorso che ogni tanto a ciclo continuo indicono. Non mi lascio scappare l’occasione e mi iscrivo tramite il loro form online. Gli appioppo una poesia dal titolo: “REBUSIARE” che già di per sè la dice lunga… Questo il testo:

REBUSIARE

Serrare le coltri
languisce le serpi
Idda, arriva col mondo di sè

Parlami se vuoi
dei resti son crespi
dei motti divelti

Lapalissiano è il mio navigar
sappimi dire le lonze vibrare
piatto e piattume sorreggimi laere.

Croste dei mar, ponti sospesi
frotte dei cesi, il botto fa bum.

Nel core sublime, m’attrista la fine,
ciodonde nel chiare, sei battere in tre.

La fine è divisa, la sorte è sciacalla
pandori di Biella, portami al Re.

Tetano vivo, tetano sorto
mio figlio come si dice,
canuto dimorto.

Mai avrei pensato che una siffatta opera avessi suscitato interesse e scalpore nelle menti avide di sapere della redazione della casa editrice “Pagine” che patrocina il concorso. Ricordo che si può vincere fino a 1500 euro di premio, quindi è molto goloso. La giuria oltre al noto poeta Elio Pecora, è composta per più di metà, da componenti della redazione stessa. Ci fidiamo…

Ma ecco che qualche giorno fa, mi arriva la telefonata tanto agognata. La mia poesiola era stata selezionata per… Vincere? Ci mancherebbe! Ma per la raccolta di poesie no?! Le più meritevoli ovviamente. Ma se è così meritevole come mai non ho vinto? Lasciamo stare il primo premio, ma ce ne sono CINQUANTA! Possibile che “Rebusiare” sia meritevole di essere inserita in una pubblicazione, ma non possa vincere manco il 50° premio di consolazione?

No via, questi prendono ancora una volta per il culo la gente, e quindi vanno ripagati con la stessa moneta. Questa volta sono Francesco Gebottis, mezzo greco e mezzo lucano, o dell’Abruzzo, insomma da quelle parti lì. Creo un bel plot, mi preparo psicologicamente e sforno pure un’altra poesiola fresca fresca da far sorbire alla temeraria dall’altra parte del telefono.

Tutto fila liscio e divertente per i primi minuti poi però forse perché esagero con le calamità naturali, forse per il mio accento non proprio perfetto… ma guardate voi e vediamo se capite cosa può essere successo…

Condividi:

12 pensieri riguardo “Poeti e poesia di nuovo all’attacco…

      1. Hanno contattato anche me…..proprio stamattina. Non ho parole …se non avessi letto questi post avrei già versato i 300€.
        Sono Umbra. La mia poesia “Al Coraggio” è stata scritta dopo il terremoto del 2016.
        Io sono allibita.

    1. Mi hanno contattato oggi , con le stesse modalità . Comunque se andate a vedere su Maps dove dicono di avere la sede di Roma c’è una banca

  1. Io sono stata contattata oggi,ma ricordavo di aver sentito da alcuni amici poeti qualche particolare e mentre ero al telefono cercavo notizie,così ho declinato subito….

    1. Sono stata contattata anche io oggi. La pubblicazione sarebbe costata 299€ + altri 12€. Da subito ho pensato fosse troppo ma mi aveva fatto comunque piacere che la poesia fosse piaciuta. A quanto pare non mi rimane nemmeno questo.

      1. Oggi a distanza di un anno dal concorso di cui ho dimenticato l’esistenza e non ne trovo più traccia, mi ha contattato la casa editrice pagine.
        200€ per pubblicare 10 poesie inedite in un antologia.
        Io ne riceverò dieci copie e poi l’antologia composta da 30 autori, verrà discussa in TV canale 165 DT.
        Eppure mi ricordo che la stessa canzone , in un altro concorso a cui ho partecipato,recitava le medesime parole.
        Truffa o non truffa, a quel prezzo oggi posso stamparmi da sola più copie.
        Certo non andrò in TV😅, ma c’è sempre Amazon su cui vendere tutte le mie poesie.

  2. buonasera, io ho accettato di pubblicare perchè volevo fare questa esperienza e mi hanno chiesto molte informazioni sul mio modo di scrivere, non mi hanno proposto subito un progetto. ho alcuni testi, non scrivo a comando e adoro la poesia. anche se sono maggiorenne la consulente ha voluto parlare con i miei genitori, io ero entusiasta ma mi ha consigliato di parlarne prima in famiglia e poi decidere. ho scelto la pubblicazione più piccola, seguendo il suo consiglio, anche se avrei voluto prendere parte a quella che mi avrebbe permesso di pubblicare molti più testi. non credo che pagare per usufruire di un servizio, a mio giudizio, di divulgazione sia sbagliato, in fin dei conti ognuno ha le proprie passioni e spende anche di più per realizzarle.
    ho visto il video e ho percepito molto imbarazzo da parte della ragazza, magari con poca esperienza, ma alla fine si è resa conto che non poteva pubblicare il “personaggio”, non lo so, è una mia ipotesi. comunque auguro una buona vita a tutti e di pensare sempre con la propria testa. grazie

    1. salve, grazie per la sua esperienza. Purtroppo ho un problema con la ricezione dei commenti e me li mette in spam e devo approvarli a mano via via. E a volte per motivi di lavoro mi passa di mente.

  3. Continuano anche con il nuovo concorso “immagini e parole”! Mi hanno contattata oggi, stessa prassi solo che in questo caso si tratta di fotografie. 300 euro per 7 pagine…no grazie!

Lascia un commento