BUROCRAZIA OGGI…

Volevo fare un’operazione con l’INPS online oggi. Ci vuole il PIN… accidenti dove l’ho messo? Colpa mia, l’ho smarrito. Ci sarà una procedura per recuperarlo. C’è! Vediamo… dice di inserire almeno due delle seguenti informazioni: e-mail, numero di telefono o PEC. Ne ho due su tre, vai! Inserisco ma… “non soddisfo le richieste”. Ma come!?? Due su tre ne ho messe, e poi ho già fatto operazioni col PIN tempo fa. Ma di cosa hanno paura? Che uno mi versi i contributi a mia insaputa o che mi richieda il sussidio di disoccupazione? Chiamo. Dopo un po’ risponde una signorina che nemmeno tanto pacatamente mi dice che devo andare a qualsiasi sede INPS e fare lì la richiesta, e subito mi daranno un nuovo PIN.

Tempo fa avevo fatto anche la richiesta per la PEC. Dovevo solo passare in un qualsiasi ufficio postale per attivarla. Insomma in fila ci devi sempre andare. In altri paesi vedo che fanno tutto via skype, noi si deve sempre stare in coda, dappertutto. Approfitto che l’INPS e l’ufficio postale sono molto vicini. Vado prima all’INPS. Coda per ritirare il numeretto. Il tipo è molto veloce e scazzato, mi dice che non posso richiedere il PIN se prima non ho revocato il precedente. “E come si revoca?” “Da casa online ovviamente”. “Ma non lo posso revocare qui adesso e poi ne prendo un altro?” “No, da casa, tenga il foglio, fotocopia carta d’identità e torni con quella, avanti un altro”. Sembrava di stare da Bonolise.

Vado in posta. Mezz’ora di coda perché con la mia lettera “L sportello amico” (ma amico di chi?) c’ero solo io quindi tutti mi sono passati avanti. Arriva il mio turno. “Devo attivare la PEC”. “Non si può più, ci hanno tolto la possibilità di farlo”. “Ma come? Se alle poste hanno tolto la possibilità di farlo a chi l’hanno data? Alla Standa?” “Non so che dirle, scriva una mail…” Si certo io mi sfogo per mail… E anche qui, niente di fatto, una mattinata persa.

La cosa ridicola è che per richiedere il PIN online servirebbe anche la PEC che però non ti attivano. Un circolo vizioso che sembra di stare dentro “Banana Joe” con Bud Spencer dove per richiedere il certificato di nascita devi presentare la carta d’identità, ma senza certificato di nascita non ti danno la carta d’identità.

Ma non c’era tempo fa qualche politico che incensava la PEC e diceva che la burocrazia finalmente era stata sconfitta?

 

 

 

Se hai trovato utile questo articolo, sostienimi con una piccola donazione, grazie.

Donazione

2 pensieri riguardo “BUROCRAZIA OGGI…

  1. AGGIORNAMENTO: Mi hanno risposto da poste italiane dicendomi che avevo sbagliato indirizzo e che dovevo chiamare il 199.100.160 ovviamente a pagamento.
    Li chiamo e mi dicono che non è il numero esatto ma che devo chiamare lo 800 104 464 che però è attivo solo per le utenze fisse che io non ho… quindi?

    Quindi niente,, ho richiesto il PIN online e devo aspettare giorni per averlo per posta… Sperando che arrivi entro i termini che ho per fare quella benedetta pratica… W l’ItaGlia!

  2. Attiva la tessera sanitaria presso una ASL , ti danno subito un pin, acquista il lettore di schede sempre presso una ASL a 4,20 euro , e collegati all INPS con quella.

Lascia un commento